Home page > News SAI > "APE Sociale - anticipo pensionistico"

"APE Sociale - anticipo pensionistico"

Pubblicate le circolari INPS

L'INPS, con le circolari n. 99 e 100 del 16/06/2017 ha reso note le modalità per richiedere l'indennità per i lavoratori precoci e l'APE sociale.

L’Ape sociale (circ. n. 100 del 16/06/2017) consiste in un assegno pari alla pensione ma comunque di importo lordo non superiore a 1.500 euro mensili, che viene riconosciuto a determinate categorie di lavoratori a partire da almeno 63 anni di età e fino al raggiungimento della pensione di vecchiaia o di quella anticipata.

I potenziali beneficiari sono:

  1. le persone senza impiego a seguito di licenziamento, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale del rapporto di lavoro. E' richiesta un'anzianità contributiva di almeno 30 anni. 
  2. chi assiste da almeno sei mesi coniuge o parente di primo grado con handicap grave (legge 104/1992). E' richiesta un'anzianità contributiva di almeno 30 anni. 
  3. chi ha una invalidità civile di almeno il 74 per cento. E' richiesta un'anzianità contributiva di almeno 30 anni. 
  4. i lavoratori, con almeno 36 anni di contributi, che svolgono al momento della domanda di anticipo un’attività considerata pesante (sono undici tipologie elencate nel Dpcm) da almeno sei anni.

La procedura prevede una doppia domanda:

  1. DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DELLE CONDIZIONI PER L'ACCESSO ALL'APE SOCIALE. L'INPS verifica la sussistenza delle condizioni personali nonchè la presenza di copertura economica. La prestazione assistenziale può, infatti, essere riconosciuta a fronte di un determinato plafond di spesa complessivo, che per il 2017 è pari a 300 milioni. Per coloro che maturano i requisiti entro il 31/12/2017, la prima “raccolta” di domande si chiude il 15 luglio. A tutte le richieste arrivate entro questa data sarà dato un riscontro entro il 15 ottobre. In questo caso, a fronte di requisiti personali, l’Ape sarà riconosciuta, ma eventualmente posticipata se i fondi non saranno sufficienti. Le domande pervenute successivamente al 15 luglio, ma entro il 30 novembre 2017 verranno prese in considerazione solo qualora vi siano fondi residui. 
  2. contestualmente alla presentazione della domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso all’APE sociale o nelle more dell’istruttoria della stessa, il soggetto già in possesso di tutti i requisiti previsti può presentare la DOMANDA DI ACCESSO ALL'APE SOCIALE.

Entrambe le domande devono essere presentate telematicamente:

  • accedendo alla propria pagina personale mediante il PIN dell'INPS;
  • rivolgendosi ad un patronato.

Il "Sole24Ore" ha pubblicato delle indicazioni operative per presentare la domanda accedendo all'area riservata sul sito INPS: http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2017-06-19/ape-sociale-e-precoci-gia-oltre-5mila-richieste-come-presentare-domanda--162952.shtml?uuid=AEnKjPhB 

In allegato: circolare INPS n. 100 del 16/06/2017.

Allegati

Immagini

APE Sociale - anticipo pensionistico

Motore di ricerca