Home page > Iniziative > "Inaccettabile dileggio"

Inaccettabile dileggio

Inaccettabile dileggio a danno delle persone con disabilità

Quasi non ci credevano i due genitori di G. un ragazzo con disabilità (sindrome di Down) quando hanno visto in una vetrina una t-shirt con stampata, in bella evidenza, la scritta “pensavo avesse meno abitanti la Mongolia!”.

E ancora, quasi, non ci crediamo nemmeno noi,Associazione di famiglie di persone con disabilità intellettiva e relazionale, che assistiamo all’ennesimo inaccettabile dileggio a danno di persone che vivono quotidianamente discriminazioni e restrizioni, loro malgrado.
Le parole non sono tutto nella vita, ma a volte diventano determinanti, perché fanno capire come la pensi, come vedi la vita, come tratti i tuoi simili e ciò che ti sta intorno. Ne sappiamo qualcosa noi, che abbiamo deciso, anni fa, di cambiare nome, perché era inaccettabile che proprio noi utilizzassimo, per farci conoscere, una sigla (ANFFAS) che significava: Associazione Nazionale Famiglie Fanciulli e Adulti Subnormali.
La sigla è rimasta, a testimonianza delle “storiche” battaglie e delle conquiste che questo Paese ha fatto negli anni in favore delle persone con disabilità, ma il nome è cambiato, perché, nel segno del rispetto dei diritti umani, della dignità, personale e sociale delle persone, le battaglie devono essere condotte a partire dalle parole che si usano.
Quindi, brutta, bruttissima questa “idea” di una ditta che ha deciso di tentare di fare quattrini sulle spalle delle persone con disabilità.
Quella maglietta va ritirata dal mercato, subito, “senza se e senza ma”, e quella ditta deve presentare pubblicamente le proprie scuse, anzitutto ai genitori di G., per poi estenderle a tutte le persone con disabilità e a tutte le persone che ci stanno manifestando la loro indignazione per questo brutto modo di intendere la disabilità.

Firma la petizione per eliminare dalla collezione 2013 le magliette "Mongolia".

Leggi il commento sul blog "FrancaMente - Vita".

Scarica il comunicato stampa di Anffas Onlus.

Leggi l'articolo su "Superando".

AGGIORNAMENTO DEL 20/09/2013: "Le magliette MONGOLIA ritirate dal mercato"

Allegati

Motore di ricerca